logo-passio.jpgL’affresco della Trinità è esposto al pubblico e la piazza si trasforma in spazio sacro. Accade oggi a Novara, dove il vescovo Franco Giulio Brambilla darà il via a Passio 2012 svelando la grande immagine (22 metri per 10) che resterà esposta in piazza Duomo fino al 29 aprile. Protagonista dell’installazione è un quattrocentesco affresco della Trinità – scelto come logo del progetto – . È l’illustrazione grafica del tema di Passio, giunto alla quinta edizione, che sarà dedicato alla paternità di Dio, annunciato dal titolo «Abbà, un Dio ‘papà’. La Trinità sarà al centro anche di una mostra, presentata da Brambilla alle 11 in Battistero che indaga la teologia espressa in immagini negli affreschi del Novarese.

L’esposizione sarà accompagnata da altre due mostre, «Apostoli e Padri della Chiesa nell’arte sacra del novarese» e «L’Unità d’Italia, una storia di persone e di idee», installate nel quadriportico antistante il Duomo e nel quadriportico della Canonica. «Nei suoi 230 eventi diffusi nel territorio diocesano – spiega don Silvio Barbaglia, presidente del comitato promotore – Passio si avvale dell’arte come strumento per rendere il mistero pasquale visibile come nucleo generatore di nuova cultura». La giornata si avvierà alle 11 in Battistero con l’inaugurazione della mostra presentata da Brambilla e Barbaglia e proseguirà alle 11.15 nel Quadriportico antistante la Cattedrale con la presentazione della Mostra «Apostoli e Padri della Chiesa nell’arte sacra del novarese» Alle 11.20 in Duomo, presentazione della mostra ideata per l’edizione di Passio 2012 «Trinitas.

Immagini della Trinità nell’arte novarese, tra storia e teologia» mentre alle 11,50 nel Quadriportico della canonica sarà presentata «L’Unità d’Italia, una storia di persone e di idee». Alle 12 in piazza Duomo «L’amor che move il sole e l’altre stelle!», lettura dell’attroce Lucilla Giagnoni del 33° canto del Paradiso e svelamento della «Trinitas in cruce», riproduzione dell’affresco di Tommaso Cagnola, conservato nel Palazzo dei vescovi di Novara.

Avvenire, 22 febbraio 2012

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>